Cronaca Porto Antico / Ponte Spinola

Sciopero all'Acquario, le motivazioni

Venerdì 21 giugno, i sindacati: "Per il rinnovo del contratto integrativo, posizioni ancora lontane tra buoni pasto, premio di risultato e trattamento economico"

Sciopero all'Acquario di Genova, venerdì 21 giugno il personale incrocerà le braccia per sostenere la trattativa sindacale per il rinnovo del contratto integrativo. Lo comunicato i sindacati. 

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil spiegano: "Nonostante i ripetuti incontri con l’Azienda le posizioni restano lontane. Tra le principali richieste quella dell’applicazione di criteri meno restrittivi per accedere al premio di risultato, obiettivo che con le disposizioni a oggi proposte dall’azienda risulterebbe praticamente irraggiungibile".

E ancora: "Chiediamo l’aumento del buono pasto di un euro (da sette a otto), non tra 30 mesi come proposto, ma in tempi più congrui e
ravvicinati - scrivono ancora i sindacati in una nota condivisa -. In ultimo, ma non meno importante, la richiesta di migliorare le condizioni economiche dei dipendenti con l’applicazione, per quanto riguarda le maggiorazioni nei casi di lavoro festivo e domenicale, dei criteri  adottati nel contratto del commercio. A sostegno della trattativa, l’assemblea del personale ha deciso per una prima azione di sciopero per il prossimo 21 giugno".

Continua a leggere le notizie di GenovaToday, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero all'Acquario, le motivazioni
GenovaToday è in caricamento