menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero contro la legge di stabilità: in cinquemila scendono in piazza

Cinquemila persone sono scese in piazza a Genova in occasione dello sciopero contro la legge di stabilità. Le agitazioni continuano nella giornata di venerdì quando a scendere in piazza saranno gli studenti

Tutta Italia è scesa in piazza giovedì 14 novembre nello sciopero indetto dai sindacati per protestare contro la legge di stabilità. Genova in tal senso ha dato un segnale forte. Sono state infatti più di 5.000 le persone scese in strada a manifestare sfilando per le vie della città.

Proprio a causa della massiccia partecipazione la protesta si è conclusa in piazza De Ferrari e non davanti alla Prefettura. Una manifestazione che nel capoluogo ligure ha assunto un significato particolare per il rischio di privatizzazione di Amt, dopo che ieri, mercoledì 13 novembre, i lavoratori dell'azienda hanno interrotto la seduta a Tursi.

In piazza tante realtà in crisi di Genova e del Tigullio, «per dire no a una legge di stabilità che non ha dato segnali positivi per il paese». I sindacati chiedono modifiche immediate, «a partire da una lotta più intensa all'evasione fiscale e da investimenti a sostegno dell'occupazione». E domani sarà una nuova giornata di disagi per via dello sciopero degli studenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento