rotate-mobile
Cronaca

Solidarietà alla Cgil e scioglimento di Forza Nuova, il consiglio comunale vota contro

L'ordine del giorno fuori sacco, respinto con 23 voti contrari, riguardava le manifestazioni no Vax e no Green Pass di sabato 9 ottobre e la devastazione della sede nazionale della Cgil, a Roma

Nella seduta di martedì 19 ottobre 2021 del Consiglio comunale è stato respinto l'ordine del giorno fuori sacco presentato dalla lista Crivello sulla messa al bando di Forza Nuova. Ventitrè i voti contrari (Lega Salvini Premier, Fratelli d'Italia, Forza Italia, Vince Genova e Cambiamo) e 16 voti favorevoli (Pd, Movimento 5 Stelle, Italia Viva, Lista Crivello e Ubaldo Santi del Gruppo Misto).

L'ordine del giorno fuori sacco riguardava le manifestazioni no Vax e no Green Pass di sabato 9 ottobre e la devastazione della sede nazionale della Cgil, a Roma. "Premesso che ciò che si è compiuto a Roma è stato un vero attacco squadrista - si legge nell'ordine del giorno -, caratterizzato da una violenza inaudita, verso la quale occorre intervenire tempestivamente; tenuto conto che i violenti non possono trovare spazi all'interno della dialettica democratica e tantomeno strumentalizzare il diritto alla pubblica manifestazione del pensiero; considerato che le gravissime azioni compiute dai no Vax e no Green Pass più facinorosi, contro la Cgil e le forze di polizia, hanno trovato nell'estrema destra, anche in questa circostanza, i fautori dello squadrismo, dell'aggressione e dello scontro fisico; tenuto inoltre conto che la minaccia neofascista non può essere sottovalutata e classificata come un fenomeno folkloristico di pochi nostalgici ma di gruppi organizzati, violenti e pericolosi e in quanto tali vanno messi al bando e in condizione di non nuocere".

Il documento avrebbe impegnato il sindaco e la giunta:

  • a condannare il gravissimo assalto alla sede nazionale della Cgil, a esprimere vicinanza e piena solidarietà al segretario nazionale Maurizio Landini e al segretario della camera del lavoro di Genova Igor Magni;
  • a chiedere al Governo lo scioglimento di Forza Nuova e di tutti quei gruppi e movimenti, dichiaratamente fascisti, che in questi anni hanno organizzato manifestazioni di piazza violente, con scontri con le forze dell'ordine e come in questa circostanza con l'assalto della sede della Cgil nazionale, quale scelta definitiva contro gli attacchi squadristi e neofascisti, una risposta istituzionale forte e decisa nei confronti di chi insulta da sempre i valori democratici della costituzione che trova al suo interno il valore dell'antifascismo quale valore fondante.

Ma la maggioranza ha votato compatta e l'ordine del giorno è stato respinto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà alla Cgil e scioglimento di Forza Nuova, il consiglio comunale vota contro

GenovaToday è in caricamento