rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Sampierdarena / Via Antonio Cantore

Ascensore Villa Scassi, ennesimo collaudo poi (forse) riapre

«Non appena terminato il collaudo da parte dei tecnici, che ci auguriamo risolva il problema, c'è la volontà di seguire la sede giudiziaria per ottenere i risarcimenti a fronte dei disagi subiti dai cittadini». Così l'assessore Matteo Campora

Il Consiglio comunale di giovedì 5 settembre è iniziato alle ore 14.30 con le risposte alle interrogazioni a risposta immediata (articoli 54).

La consigliera Fontana (Lega) si è detta molto stupita dell'abbandono dell'ascensore per Villa Scassi, costato 4 milioni e 300mila euro. Il tunnel da percorrere per raggiungerlo si è ormai trasformato in un ricettacolo di immondizia e rifugio notturno per senza tetto. La sua domanda: «Quanto dovranno ancora aspettare i cittadini di Sampierdarena per tornare a utilizzarlo?».

La replica dell'assessore Matteo Campora in sostituzione dell'assessore Stefano Balleari. «La prossima settimana il costruttore farà un intervento per l'ultima messa a punto, con l'obiettivo di collaudare l'impianto il 19 settembre. Non appena terminato il collaudo da parte dei tecnici, che ci auguriamo risolva il problema, c'è la volontà di seguire la sede giudiziaria per ottenere i risarcimenti a fronte dei disagi subiti dai cittadini. All'Amt non risulta lo stazionamento dei senza fissa dimora. Per quanto riguarda la pulizia si interverrà al più presto».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ascensore Villa Scassi, ennesimo collaudo poi (forse) riapre

GenovaToday è in caricamento