rotate-mobile
Cronaca Sestri Ponente / Via Scarpino

Nuovo impianto di Scarpino, Iren entra nella gestione dei rifiuti

Pubblicato il bando di gara per l'affidamento in project financing del futuro impianto di trattamento dei rifiuti. In pole position c'è Iren

Sull'albo pretorio del Comune di Genova è stato pubblicato il bando di gara per l'affidamento in project financing del futuro impianto Tmb (trattamento meccanico biologico) dei rifiuti urbani nel sito di Scarpino. Per partecipare al bando c'è tempo fino al 13 novembre.

Del nuovo impianto dovrebbe occuparsi in toto Iren, progettandolo, realizzandolo e gestendolo per conto di Amiu. Il bando verrà aggiudicato da chi presenterò l'offerta economica più vantaggiosa. L'investimento complessivo dovrebbe aggirarsi sui 40 milioni di euro.

«Le bugie hanno le gambe corte - commenta il Gruppo Pd del Comune di Genova -. Dopo aver chiuso la campagna elettorale e trascorsi questi due anni di governo a promettere che Amiu sarebbe rimasta tutta pubblica, il sindaco di Genova Marco Bucci, come avevamo già preannunciato, apre le porte a Iren affidando all'azienda la realizzazione dell'impianto Tmb di Scarpino. Si tratta di un impianto di separazione che dovrà necessariamente essere utilizzato prima di conferire rifiuti in discarica. La conseguenza è che per utilizzare la propria discarica Amiu dovrà pagare Iren. Dopo due anni di promesse - prosegue il Pd - né il Comune né Amiu investono un euro per sviluppare il ciclo dei rifiuti, ma gettano la maschera e si rivolgono a soggetti terzi. Se si fosse realizzata l'aggregazione come da noi auspicata, gli stessi impianti li avrebbe realizzati Amiu grazie agli investimenti del suo socio Iren. Oggi invece l'Amiu si rivela sempre più debole e si avvia a diventare un'azienda di solo spazzamento e raccolta, lasciando ai privati le fette più redditizie del business. L'affidamento dell'impianto a Iren - conclude il Pd - e il mancato rinnovo del contratto di servizio preoccupano seriamente per il futuro aziendale di Amiu e per le garanzie occupazionali e salariali dei lavoratori genovesi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo impianto di Scarpino, Iren entra nella gestione dei rifiuti

GenovaToday è in caricamento