rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca

Pusher scarcerato perché cieco e invalido, ma al ristorante cammina e legge il menù

Ad incastrare il 40enne un video a circuito chiuso di un locale dove era andato a mangiare con la figlia

Era stato scarcerato perché cieco e costretto sulla sedia a rotelle, ma uscito di prigione si è messo a camminare ed è andato al ristorante dove ha letto il menù.

Lo dimostra un video a circuito chiuso di un locale di Livorno dove il finto invalido, tornato libero in permesso per le patologie da cui sembrava afflitto, è andato con la figlia: nelle immagini il 40enne, originario di Monza, si muove senza sedia a rotelle, scarta le sedie camminando per andare a sedersi al tavolo, e legge il menù alla carta.

Peccato che accanto a lui cenasse anche un agente penitenziario. Da qui la segnalazione al tribunale di sorveglianza di Firenze che ha fissato un'udienza in cui, alla presenza del miracolato e dei suoi legali, è stato proiettato il video del "miracolo".

Sulla testa dell'uomo pendono già diverse accuse: da associazione a delinquere per reati di droga commessi a Milano a omicidio per la morte di una prostituta nigeriana ammazzata con un colpo di pistola. Ora si aggiunge anche il reato di truffa aggravato nei confronti dello Stato. 

Resta il mistero di come il brianzolo sia riuscito a dimostrare che non vedeva a ogni visita, anche specialistica. Così come diceva di non poter muovere le gambe: tanto che nel carcere di Marassi girava solo in sedia a rotelle e accompagnato da una guida.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher scarcerato perché cieco e invalido, ma al ristorante cammina e legge il menù

GenovaToday è in caricamento