Cronaca

Scafisti arrestati, 4 sotto inchiesta per l'arrivo di 106 migranti

Fissato al prossimo 11 dicembre l'incidente probatorio per raccogliere la testimonianza di uno dei 4 uomini che lo scorso luglio erano stati fermati alla Fiera per traffico di essere umani

Il giudice per le indagini preliminari Claudio Siclari ha accolto la richiesta della Procura di Genova, fissando per il prossimo 11 dicembre l'incidente probatorio in cui verrà ascoltato uno dei 4 presunti scafisti arrestati lo scorso luglio nel capoluogo ligure.

I 4 uomini, tutti di origine egiziana, erano stati fermati dalla polizia di Genova dopo aver tentato di introdurre in territorio italiano 106 migranti clandestini. Il viaggio era iniziato da Alessandria d'Egitto su un peschereccio, poi naufragato vicino alle coste siciliane. 

I profughi erano stato quindi accolti su una nave mercantile, e su richiesta delle autorità portati sino a Genova, dove all'arrivo erano stati intercettati dalle autorità. Un quinto uomo, sempre di origine egiziana, è indagato, ma al momento risulta irreperibile, mentre gli altri 4 sono attualmente detenuti, tre nel carcere  di Marassi e uno nel carcere di Pontedecimo. 

L'inchiesta è affidata ai sostituti procuratori Federico Panichi e Federico Manotti, che hanno formulato le accuse di associazione a delinquere finalizzata all'introduzione illegale in territorio italiano di cittadini extracomunitari, tutti originari di Siria, Egitto, Sudan, Eritrea e Somalia. Per due di loro è scattata anche l'accusa di false generalità, in quanto avrebbero sostenuto con le autorità di essere cittadini siriani per ottenere lo status di profugo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scafisti arrestati, 4 sotto inchiesta per l'arrivo di 106 migranti

GenovaToday è in caricamento