Cronaca Via Fiorenzo Semini

O Sbarasso, l'esperimento mercatino funziona: +180% di iscritti in un anno, italiani in crescita

Gli iscritti totali passano dai 335 di settembre 2017 ai 995 di agosto 2018, per quello che riguarda gli iscritti italiani salgono a 166 dai 54 di partenza (+207,4%)

Primo anno di vita per il mercatino “O Sbarasso da Superba”, creato a settembre 2017 a San Quirico come alternativa al mercato all'aperto che si era creato a Caricamento e in corso Quadrio, inizialmente in maniera abusiva e poi con una regolamentazione effettuata dalla giunta precedente. A distanza di un anno l’assessore alla sicurezza del Comune di Genova Stefano Garassino ha presentato un primo bilancio dell’attività.

Il commento dell'assessore Garassino

La nuova formula di libero scambio è stata ben accolta da chi, privati e associazioni, intende vendere e comperare oggetti usati e di seconda mano destinati a dismissione o smaltimento. Nel primo anno di attività “O Sbarasso da Superba” ha fatto registrare una presenza media giornaliera di 114 espositori e, complessivamente, di oltre 35mila espositori. «Siamo soddisfatti - ha sottolineato l’assessore Stefano Garassino – di aver dimostrato come fosse possibile eliminare il mercato abusivo di corso Quadrio per aprire e rendere funzionante un vero e proprio “mercatino delle pulci”: occasione per tutti coloro, italiani o stranieri, che vogliano attivarsi e misurarsi con il libero scambio di cose usate. Lo  Sbarasso è monitorato giornalmente, i dati sono elaborati mensilmente dall’ufficio Politiche di sicurezza urbana; tale costante verifica sulle attività garantisce, oltre al corretto svolgimento del mercato, che l’iniziativa mantenga il suo carattere di valore aggiunto anche per il territorio ospitante».

I dati su presenze ed espositori

Tra i dati presentati in conferenza stampa, forniti da "Federazione Solidarietà e lavoro", ed elaborati dall’associazione "Amapola-Progetti per la sicurezza delle persone e delle comunità" emerge come il 65,7% degli espositori registrati siano originari dell'Africa (362 pari al 36,4% nordafricani, 292 pari al 29,3% originari invece dell'Africa Sub Sahariana). Il 16,7% sono italiani (166) mentre 89 (8,9%) provengono da paesi dell'Union Europea. Complessivamente si è registrata una crescita del 180,3% (dai 335 di settembre 2017 ai 995 di agosto 2018) per quello che riguarda gli iscritti totali, pari invece al 207,4% per quello che riguarda gli iscritti italiani passati dai 54 del settembre 2017 ai 166 di agosto 2018.

Stesso discorso per le presenze complessive: 26.334 da paesi africani pari al 74,9% (12.827 pari al 36,5% dal Nord Africa, 13.507 pari al 38,4% da paesi dell'Africa Sub Sahariana). 3.188 gli italiani (9,1%), 3.107 da paesi dell'Unione Europea (8,8%), i restanti hanno infine altre nazionalità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

O Sbarasso, l'esperimento mercatino funziona: +180% di iscritti in un anno, italiani in crescita

GenovaToday è in caricamento