Cronaca Sestri Ponente / Via Giuseppe Galliano, 16

Sestri Ponente: Save the Children inaugura uno spazio educativo e formativo

Il nuovo Punto Luce di Save the Children si trova presso il circolo UISP ‘Filippo Merlino’ in via Galliano 16, nel cuore del quartiere di Sestri Ponente

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con UISP-Unione Italiana Sport per Tutti-Genova, fa parte del piano nazionale di contrasto alla povertà educativa avviato da Save the Children con la campagna Illuminiamo il Futuro che si può sostenere con un sms solidale al numero 45509 (www.illuminiamoilfuturo.it).

In occasione del lancio della campagna “Illuminiamo il Futuro” ” – una grande campagna di sensibilizzazione, intervento programmatico e raccolta fondi tramite sms solidale al 45509, per combattere la povertà educativa- è stato inaugurato a Genova Il Punto Luce di Save the Children in collaborazione con UISP-Unione Italiana Sport per Tutti-Genova.

È ospitato in uno spazio di circa 150 mq presso il circolo UISP ‘Filippo Merlino’ in via Galliano 16, nel cuore del quartiere di Sestri Ponente. Accoglierà bambini e ragazzi dai 6 ai 17anni che avranno a disposizione diverse sale, un internet point, una tensostruttura all’esterno e saranno coinvolti in attività quali laboratori di fotografia, multimediali, di teatro in movimento, gioco e sport, invito alla lettura, sostegno scolastico, educazione alimentare e a sani stili di vita, educazione all’utilizzo responsabile del web e dei social network.

La Liguria è all’undicesimo posto nella lista delle regioni italiane per povertà educativa, secondo il nuovo Indice IPE di Save the Children. Critica in particolare la situazione dei servizi dedicati alla prima infanzia: solo 16,9 bambini su 100 (nella fascia di età 0-2 anni) sono presi in carico dagli asili pubblici della regione, un dato ben lontano da quello dell’Emilia Romagna (26,5%) e ancor più dall’obiettivo del 33% stabilito dall’Ue (1). Discreta la diffusione del tempo pieno nelle scuole primarie (41,1%) mentre bassa è la percentuale di classi con il tempo pieno (il 17,6%) nelle secondarie di primo grado. Buona l’offerta del servizio di mensa scolastica, nel 71% degli Istituti principali. Poco più di un istituto scolastico su 2 (il 54%) è in possesso del certificato di agibilità. Sotto lo standard europeo il tasso di dispersione scolastica, che in Liguria raggiunge quota 15,1%, ancora lontana dalla soglia europea del 10%.

Per quanto riguarda gli altri ambiti di vita dei minori in Liguria, il 54,9%  fa sport continuativamente, (a fronte del 61,6% in Valle d’Aosta), il 53,3% dei minori ha letto un libro, appena il 29% ha visitato un monumento nell’ultimo anno: colpisce che nel paese che primeggia nel mondo per opere d’arte, nessuna regione italiana veda almeno il 50% dei suoi minori visitare un monumento (al massimo si arriva al 43% della provincia autonoma di Trento).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sestri Ponente: Save the Children inaugura uno spazio educativo e formativo

GenovaToday è in caricamento