menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sega a nastro e telefono cellulare, due truffe fra Lavagna e Santo Stefano d'Aveto

Un 48enne è stato denunciato dai carabinieri di Santo Stefano d'Aveto per truffa per aver incassato 2.200 euro senza consegnare il bene messo in vendita. Analoga vicenda ricostruita dai militari di Lavagna a proposito di un telefono

Ieri, i carabinieri della stazione di Santo Stefano d'Aveto hanno denunciato per truffa un 48enne con pregiudizi di polizia specifici, al termine di accertamenti scaturiti da una querela sporta da un 55enne del posto.

Secondo quanto ricostruito, tra febbraio e marzo, l'uomo ha ricevuto mediante bonifici bancari la somma di 2.200 euro per l'acquisto di uno spaccalegna con sega a nastro, visonata su un sito internet e mai consegnata.

Sempre per truffa, i carabinieri di Lavagna hanno denunciato un 59enne con pregiudizi di polizia, abitante in provincia di Venezia, poiché, dopo aver ricevuto 350 euro da una 20enne abitante in provincia di Varese tramite ricarica post-pay per l'acquisto di un telefono cellulare, si è reso irreperibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento