menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Margherita: nuovo look per la stazione ferroviaria

Quasi conclusi i lavori di ristrutturazione della stazione ferroviaria di Santa Margherita: non solo 'stucco e pittura', ma anche nuovi bagni ed emettitrici automatiche, atrio risistemato, servizi igienici rifatti e sala d'attesa tinteggiata

Santa Margherita - Quasi conclusi i lavori di ristrutturazione della stazione ferroviaria di Santa Margherita: non solo 'stucco e pittura', ma anche nuovi bagni ed emettitrici automatiche. Torna la storica scritta 'Portofino', e si pensa a dotare di ascensori il sottopasso.

Atrio risistemato, servizi igienici rifatti, sala d'attesa tinteggiata e spazi comuni puliti. Ancora non si può dire che è tornata come nuova, ma di sicuro la stazione di Santa Margherita Ligure si presenta adesso in maniera più che dignitosa alle migliaia di turisti che ogni anno vi scendono.

Ci sono voluti tre sopralluoghi dell'assessore regionale ai trasporti Enrico Vesco, e ci vorranno ancora una ventina di giorni per completare gli ultimi ritocchi, ma il degrado degli anni passati è ormai un ricordo. «La ristrutturazione è stata compiuta, ora mancano solo gli ultimi interventi per procedere alla chiusura dell’area interna della stazione nelle ore notturne», chiosa l'assessore.

Resta ancora da concludere il restauro della pensilina - lavoro delicato perché è necessario staccare la corrente ad un tratto della linea ferroviaria - mentre sono in arrivo i nuovi pannelli con la storica dicitura 'Portofino' accanto a quella di Santa Margherita Ligure. Posizionate inoltre le due emettitrici automatiche di biglietti, di cui una sul primo binario, per consentire di prendere il treno anche nelle ore notturne quando la biglietteria non sarà operativa.


E soprattutto va registrata l'apertura di Rfi alla possibilità di installare due ascensori al servizio del sottopasso ferroviario, per permettervi un facile accesso ai disabili e ai numerosi turisti che sbarcano con voluminose valige. «Valutiamo molto positivamente la disponibilità a effettuare lo studio di fattibilità e ci impegneremo con Trenitalia nazionale per farlo inserire nei piani di finanziamento», ha concluso Vesco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento