rotate-mobile
Cronaca Santa Margherita Ligure

Derubata del Rolex con la 'tecnica dell'abbraccio'

L'episodio è avvenuto a Santa Margherita. I carabinieri sono riusciti a bloccare i due malviventi a Lavagna

I carabinieri di Santa Margherita Ligure, al termine di un'articolata attività investigativa, hanno denunciato una donna e un uomo, 40enni di origine romena, con pregiudizi di polizia, resisi responsabili di furto aggravato in concorso.

Le indagini, avviate lo scorso 29 gennaio a seguito della denuncia presentata da un'anziana donna della cittadina ligure alla quale era stato sottratto un orologio Rolex di ingente valore, hanno permesso di ricostruire il modus operandi dei due malfattori, consentendo ai carabinieri, in stretta collaborazione con i militari della stazione di Lavagna, di identificarli e fermarli, impedendo così la consumazione di ulteriori reati.

Le dichiarazioni fornite dall'anziana e gli accertamenti condotti dagli inquirenti hanno permesso di appurare che i due malfattori avevano operato attraverso la 'tecnica dell'abbraccio', particolare strategia di azione nella quale un soggetto, di solito di sesso femminile, dopo aver avvicinato con fare cortese la vittima, cerca di abbracciarla, entrando in contatto con gli arti dell'ignaro passante, al quale, con destrezza, viene sottratto il prezioso monile indossato al polso (trattasi generalmente di orologi di pregio). Conclusa l'abbraccio con furto, la donna - con il supporto di un complice - si allontana rapidamente a bordo di un veicolo.

Grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza cittadino, i carabinieri hanno immediatamente individuato l'esatta tempistica dell'accaduto: da qui, attraverso una serie di analisi incrociate, sono risaliti a un primo parziale identikit della malfattrice, individuando anche l'auto utilizzata dai malviventi per i loro spostamenti. L'immediata attivazione degli altri comandi stazione dell'Arma ha consentito di intercettare prontamente il veicolo segnalato (sottoposto poi a sequestro in quanto non munito dei previsti titoli) e di fermarne il conducente a Lavagna.

Ulteriori accertamenti hanno permesso ai carabinieri di Lavagna di fermare lungo le vie di quella cittadina anche la donna, non presente a bordo del mezzo durante il primo controllo. La malfattrice è stata quindi successivamente riconosciuta dall'anziana vittima quale autrice del furto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derubata del Rolex con la 'tecnica dell'abbraccio'

GenovaToday è in caricamento