menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Margherita città "cardio-protetta", 9 defibrillatori per i residenti

L'amministrazione comunale, insieme con alcune associazioni del territorio, ha finanziato l'acquisto e l'installazione degli apparecchi salvavita in diverse vie della cittadina del Tigullio

Una decina di defribillatori sparsi per la città, per renderla più sicura sia per i residenti sia per i turisti: Santa Margherita Ligure diventa “Città cardio-protetta”, nell’ambito di un progetto presentato in mattinata finalizzato ad aumentare la probabilità di un intervento il più rapido possibile in casi di arresto cardiaco, e di aiutare i soccorritori a salvare vite.

A oggi nelle vie della cittadina del Tigullio sono state individuate 7 postazioni, che ospiteranno teche in cui verranno installati i defibrillatori. Nel dettaglio, le zone interessate sono:

- Piazza Vittorio Veneto

- Piazza Mazzini

- Piazza San Siro

- Via Garibaldi

- Via Pescino/Piazza Martiri

- Calata Porto

- Via Roma all’ingresso ponente della stazione ferroviaria

Altri due apparecchi verranno installati nel Palazzetto dello Sport di via Liuzzi e nella palestra di via Costa: le teche saranno dotate di allarmi all’apertura dello sportello, telecomando, sistema di riscaldamento con visualizzazione temperatura tramite display digitale e sistema di illuminazione interno, e ognuna avrà sl fianco la dicitura prevista per legge (DAE).

«La prima cosa da rimarcare, anche se ormai non fa più “notizia”, è la generosità dei sammargheritesi e di quanto a cuore abbiano la loro città - ha commentato soddisfatto il sindaco Paolo Donadoni - Avendo registrato una sensibilità comune sul tema della cardio-protezione, e avendo in essere come amministrazione un progetto sullo stesso argomento, ci è sembrato opportuno ed efficace per il risultato finale far convogliare le forze e gli sforzi di tutti in un unico grande proposito. Inoltre ci è parso logico coinvolgere soprattutto chi sarà chiamato ad utilizzare tali apparecchiature per la cui scelta ci siamo avvalsi della competenza della Asl4 in particolare della struttura operativa del 118».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento