menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferragosto tra alcol e movida: raffica di controlli e denunce in Riviera

I carabinieri della stazione di Santa Margherita Ligure, insieme con i colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Genova, in azione per far rispettare le norme anti covid-19 e l’abuso di alcol e sostanze stupefacenti

Decine di giovani (e non solo) fermati e identificati, denunce e sanzioni: è il bilancio dei controlli di Ferragosto in Riviera, condotti dai carabinieri di Santa Margherita Ligure in collaborazione con il Nucleo Ispettorato del Lavoro di Genova.

L’obiettivo, vista la complessità del momento - l’aumento dei contagi da coronavirus soprattutto tra i giovanissimi - e la movida ferragostana, era quello di far rispettare le norme anti covid 19, verificare eventuali assembramenti e combattere l’abuso di alcol e sostanze stupefacenti anche con posti di blocco.

Nel corso dell’attività è stata controllata anche una pizzeria in cui veniva impiegato come dipendente un 15enne cittadino straniero, con conseguente sanzione da oltre 6mila euro per il titolare, un 51enne napoletano.

Due 19enne di Parma sono stati inoltre multati per ubriachezza e per condotte contro il decoro urbano, mentre un 42 enne romeno, fermato per un controllo,  è stato denunciato per avere dichiarato false generalità ai militari e per il possesso di un coltello. 

Durante i posti di controllo alla circolazione stradale, sono stati poi denunciati per guida in stato di ebbrezza un 35enne genovese e 27enne milanese sorpresi alla guida con un tasso alcolico rispettivamente pari a g/L 1,01 e 0,66. Patente di guida ritirata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento