rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Santa Margherita Ligure

Servizio ad 'alto impatto' dei carabinieri nel Tigullio

Due persone sono state denunciate per omessa comunicazione alloggiati strutture ricettive, in quanto durante il controllo è stato appurato che avevano ospitato nelle strutture numerosi turisti, senza trasmette le schede delle persone alloggiate

Lo scorso fine settimana i carabinieri della compagnia di Santa Margherita Ligure hanno portato a termine un servizio coordinato ad 'alto impatto', che ha visto l'impiego di un dispositivo rinforzato di pattuglie dell'aliquota Radiomobile e delle stazioni di Santa, Camogli e Recco, che hanno svolto precipui controlli, denunciando cinque persone.

A finire nei guai sono stati un 76enne, titolare di un hotel a Camogli e un 44enne, legale rappresentante di una società titolare di un appartamento adibito a uso turistico, sito a Santa Margherita, che sono stati denunciati per omessa comunicazione alloggiati strutture ricettive, in quanto durante il controllo è stato appurato che avevano ospitato nelle strutture più persone nel periodo tra luglio e agosto, senza trasmette le schede delle persone alloggiate.

Denunciati anche un marocchino di 37 anni, gravato di pregiudizi di polizia, risultato inottemperante all'ordine del questore di Massa di lasciare il territorio nazionale, un tunisino di 25 anni e un egiziano di 20 anni, entrambi gravati di pregiudizi di polizia, per aver rubato uno zaino su un tratto di spiaggia libera. Gli ultimi due sono stati anche trovati in possesso di un altro telefono cellulare, risultato provento di furto. Pertanto sono stati denunciati per ricettazione e furto in concorso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio ad 'alto impatto' dei carabinieri nel Tigullio

GenovaToday è in caricamento