Cronaca Via Val Trebbia

Coniugi coltivatori di marijuana, «quest'anno un gran bel raccolto»

Gli agenti hanno avvertito l'odore dalla strada e così sono arrivati fino alla porta di un garage. In giardino sono state trovate 26 piante di marijuana

Immagine di repertorio

La polizia ha arrestato la scorsa notte una coppia di coniugi genovesi, 66 anni lui e 62 lei, per detenzione in concorso di sostanza stupefacente ai fini di farne commercio. I due avevano allestito nel giardino della propria abitazione in via Val Trebbia a Sant'Eusebio una vera e propria piantagione di marijuana, talmente rigogliosa che gli operatori della volante di zona ne hanno sentito l'odore dalla strada.

Con metodo e pazienza gli agenti hanno cercato di capire la provenienza del forte aroma fino a giungere presso la porta di un garage. Il proprietario davanti ai poliziotti si è molto agitato, alimentando così i sospetti dei poliziotti. Si è proceduto così a perquisizione del box e della casa dei due coniugi.

In giardino sono state trovate 26 piante di marijuana in piena fioritura alte dagli 80 ai 230 centimetri, un capanno adibito a essiccatoio con all'interno 21 fascine di cannabis per un peso di circa 2,5 kg, un ventilatore e numerose lampade alogene.

In casa, la moglie ha consegnato spontaneamente due scatole contenenti circa un etto di marijuana essicata già pronta alla vendita e 2.560 euro in contanti, rammaricandosi con gli agenti per essere stata 'beccata' proprio «quest'anno che era riuscito un gran bel raccolto».

Questa mattina la direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coniugi coltivatori di marijuana, «quest'anno un gran bel raccolto»

GenovaToday è in caricamento