rotate-mobile
Cronaca

Case e ospedali di comunità, i fondi del Pnrr non bastano

"Poiché si sono voluti realizzare progetti di più ampio respiro e di maggiore incisività rispetto a quanto previsto inizialmente, sono state stanziate ulteriori somme. Tale incremento di spesa sarà coperto con fondi diversi dallo stesso non essendo possibile eccedere il costo previsto dal Pnrr", spiegano Toti e Gratarola

"Non c'è alcun definanziamento relativo alla Missione Sanità del Pnrr in Liguria né per quanto riguarda le Case di Comunità, né per gli ospedali di Comunità, né per le Centrali Operative Territoriali (Cot), né per la dotazione tecnologica".

Il presidente della Regione, Giovanni Toti, e l'assessore alla Sanità, Angelo Gratarola, entrano nel merito del piano di revisione del Pnrr, presentato dal Governo, e rassicurano sul quadro delle opere sanitarie previste in Liguria.

"Per alcune Case di Comunità progettate il costo va oltre la cifra prevista dal Pnrr per la loro realizzazione - aggiungono -. Poiché si sono voluti realizzare progetti di più ampio respiro e di maggiore incisività rispetto a quanto previsto inizialmente, sono state stanziate ulteriori somme. Tale incremento di spesa sarà coperto in modo totalmente aggiuntivo rispetto alle risorse Pnrr, con fondi diversi dallo stesso non essendo possibile eccedere il costo previsto dal Pnrr".

"Al termine del piano di edilizia sanitaria regionale, gli investimenti complessivi, composti da risorse Pnrr, risorse regionali e del Governo nazionale, saranno dunque superiori e non inferiori a quanto stimato all'inizio dal Pnrr. Su temi come questo è bene dunque evitare qualsiasi tipo di strumentalizzazione politica da parte dell'opposizione", concludono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case e ospedali di comunità, i fondi del Pnrr non bastano

GenovaToday è in caricamento