menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Giacomo di Roburent, ritrovata la 71enne genovese scomparsa

La donna aveva fatto perdere le sue tracce sabato intorno all'ora di pranzo. È stata ritrovata viva in fondo a una scarpata, dove è caduta: ad attirare i soccorsi, il suo chihuahua

È stata ritrovata viva e in condizioni di salute tutto sommato buone Sandra D’Anniballe, la 71enne genovese che lo scorso sabato era uscita di casa per una passeggiata con i suoi due cani nei boschi di San Giacomo di Roburent ed era poi scomparsa.

La donna è stata individuata martedì, dopo quattro giorni di ricerche, appesa a un albero in fondo a una scarpata: ad attirare l’attenzione uno dei due cani, il chihuahua, rimasto al suo fianco per l’intera durata della scomparsa. Stando alla ricostruzione, la 71enne sarebbe caduta e l’albero avrebbe frenato la caduta, lasciandola però di fatto incastrata.

Alle ricerche della donna, titolare di un centro ippico nel piccolo paese del cuneese, hanno partecipato vigili del fuoco, carabinieri, guardia di finanza, soccorso alpino, protezione civile, croce rossa, associazione degli alpini e numerosi residenti che hanno voluto dare il loro contributo. Sono stati utilizzati droni e cani molecolari, e il sindaco di Roburent, Giulia Negri, ha partecipato attivamente invitando i suoi concittadini a controllare luoghi in cui una persona in difficoltà avrebbe potuto rifugiarsi, come bassi, cantine e garage.

Alla fine a dare un contribuito fondamentale è stato il piccolo chihuahua della donna: con il suo abbaiare ha attirato l’attenzione dei soccorsi, che si sono calati nella scarpata per controllare. La 71enne è stata portata all’ospedale di Cuneo, dove è stata ricoverata in osservazione: qualche frattura, disidratata per le giornate passate senza mangiare e senza bere, ma non in pericolo di vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento