Stroncata dall'eroina, in casa il figlio piccolo

La vittima è una giovane di 26 anni, morta in un appartamento di largo San Francesco da Paola a San Teodoro. Aperta un'inchiesta e disposta l'autopsia. Il piccolo è stato trasferito in una struttura protetta

Un bimbo di soli tre anni ha perso la madre dopo che questa ha assunto dell'eroina. La tragedia si è consumata in un appartamento di largo San Francensco Da Paola a San Teodoro nella serata di mercoledì 17 gennaio 2018. Ad accorgersi che la ragazza non stava bene è stato un 33enne, lo stesso che si sarebbe procurato la droga nel centro storico.

Appena ricevuta la chiamata, il personale del 118 si è precipitato sul posto, ma purtroppo per la 26enne non c'era più nulla da fare. Il bimbo, a cui è stato detto che la mamma non si sentiva bene, è stato preso in cura dagli assistenti sociali e trasferito in una struttura protetta.

Della vicenda è stata informata la Procura, che ha aperto un'inchiesta per morte come conseguenza di altro reato e disposto l'autopsia. Solo dopo il via libera del magistrato, i familiari di Sonia potranno fissare la data dei funerali. In queste ore un'altra persona è stata trovata morta dopo aver assunto droga a Sestri Ponente.

Questa ennesima triste storia legata alla droga richiama alla mente le ultime vittime, sempre giovani donne, stroncate dagli stupefacenti. Sabine, 17 anni, era stata trovata priva di sensi in un appartamento di Borgoratti: il suo cuore smise di battere poco dopo in ospedale. Poi ancora Adele, sentitasi male mentre era con il fidanzato e altri due amici. E la ragazza, trovata morta in via Balbi.

Un elenco, che bisogna riuscire a fermare, arginando il crescente consumo di droghe pesanti da parte dei giovani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

Torna su
GenovaToday è in caricamento