rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Bolzaneto

Dopo lo sfratto abbandonano i cani nella casa vuota: "Non possiamo più tenerli"

Un cartello appeso alla parete e una ciotola d'acqua: i militi della Croce Gialla hanno portato i due Amstaff al canile municipale Monte Contessa

Giravano intorno alle valigie scodinzolando fin quando i proprietari non se le sono tirate dietro e hanno chiuso la porta. Due cani sono stati abbandonati in una casa vuota a San Quirico in seguito a uno sfratto. Quando l'ufficiale giudiziario e la polizia locale sono entrati hanno trovato un cartello appeso al muro: "Non possiamo più tenerli".

La coppia con un bambino era stata avvisata dello sfratto tre settimane prima ma ha comunque deciso di lasciare i cani che sono stati recuperati dai militi della Croce Gialla e portati al canile municipale Monte Contessa. Ora la famiglia rischia una denuncia per abbandono. La Costituzione prevede la custodia per sfratto esecutivo, per cui avrebbero potuto portarti in canile regolarmente e riprenderli in un secondo tempo oppure fare rinuncia tramite il Comune.

Così ha agito un uomo, proprietario di due gatti, che a sua volta ha ricevuto lo sfratto in via Novella al Cep: i mici sono stati mandati in custodia nel gattile del Monte Contessa ma tra qualche giorno tornerà a riprederli con la sorella dopo aver trovato una sistemazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo lo sfratto abbandonano i cani nella casa vuota: "Non possiamo più tenerli"

GenovaToday è in caricamento