Cronaca Bolzaneto / Via San Quirico

Dagli insulti agli spintoni, aggredito verificatore Amt

"Non tolleriamo più queste forme di violenza verso i nostri dipendenti. Per Ugl la sicurezza del personale, dei dipendenti e dei trasportati è fondamentale", dichiara Roberto Piccardo

Ancora un episodio di violenza ai danni dei controllori di Amt. È successo intorno alle 8.15 di mercoledì 20 aprile a San Quirico, all'altezza di una scuola elementare. I verificatori facevano controlli sui bus, quando uno straniero con il figlio, scendendo dal mezzo, si è rifiutato di mostrare il titolo di viaggio e ha iniziato ad agitarsi. La maestra è venuta incontro a prendere il bambino mentre il padre iniziava a inveire contro il personale.

Dalle parole si è presto passati ai fatti con spintoni dati dall'uomo al verificatore. Nella concitazione si è anche danneggiato lo smartphone in dotazione, con cui vengono controllati i dati. L'uomo si è rifiutato di declinare le generalità e così sul posto è intervenuta una pattuglia della polizia locale di Bolzaneto. Il passeggero sarà denunciato per lesioni a pubblico ufficiale.

"Continuiamo a dire quanto i nostri verificatori abbiano bisogno di un affiancamento costante con le forze dell'ordine per evitare questi episodi - dichiara Roberto Piccardo del sindacato Ugl Fna -. In più proponiamo la body cam su base volontaria, in modo da poter identificare i violenti. I nostri verificatori sono sempre presi di mira in quanto vanno a toccare le tasche delle persone".

"Non tolleriamo più queste forme di violenza verso i nostri dipendenti. Per Ugl la sicurezza del personale, dei dipendenti e dei trasportati è fondamentale, ci vuole sempre più sicurezza - prosegue Piccardo -. Queste persone che aggrediscono i dipendenti vanno punite. Bisogna informare sul fatto che chi si scaglia contro un dipendente di Amt, si prende una denuncia".

"Le aggressioni sono il motivo per cui non vogliamo togliere la catenella, ma al limite spostarla, perché è stato un grandissimo deterrente contro atti di violenza a bordo in quanto aumenta la distanza tra passeggeri e autista", conclude il sindacalista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dagli insulti agli spintoni, aggredito verificatore Amt
GenovaToday è in caricamento