San Martino, nuove regole per il pronto soccorso: un solo accompagnatore e con il pass

All'indomani dalla riunione in prefettura dedicata alle aggressioni al personale ospedaliero, la direzione del policlinico cambia le modalità di accesso

Nuove regole per gli accessi all'ospedale San Martino: all'indomani dalla riunione che si è tenuta in prefettura per discutere della preoccupante escalation delle aggressioni al personale ospedaliero, la direzione del policlinico ha deciso di dotare di pass le persone che accompagnano i pazienti al pronto soccorso.

I nuovi pass visitatore saranno distribuiti a partire da sabato 15 febbraio, etichette adesive con su scritto “visitatori” che verranno consegnate consegnate, in fase di registrazione, dall’infermiere di triage, a un solo accompagnatore per paziente. 

Su ogni etichetta saranno indicate le ultime tre cifre di registrazione dell’accesso in pronto soccorso, in modo da garantire, oltre alla privacy, l’univocità del legame paziente-accompagnatore. Per i pazienti che si recheranno invece al pronto soccorso per eseguire esami radiologici in regime di Cup, il ‘pass’ verrà consegnato all’ingresso, dal personale del servizio di portineria/accoglienza (hostess) e riporterà la scritta Cup.

Rimane invariato e garantito, nel rispetto degli orari di visita, l’accesso all’area degenza, situata al primo piano, raggiungibile tramite percorsi esterni all’area del pronto soccorso, debitamente segnalati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • «L'ho trovato, vedrai che non succederà più»: arrestato l'aggressore di Giuseppe Carbone

Torna su
GenovaToday è in caricamento