menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eccidio forte San Martino, alla cerimonia in ricordo anche il sindaco

Autorità militari e non solo si sono ritrovate nei pressi del forte di San Martino per ricordare gli otto patrioti, uccisi dai nazifascisti durante la Seconda Guerra Mondiale

La mattina del 14 gennaio del 1944, nel piazzale antistante il forte di San Martino, otto patrioti, che nella notte erano stati prelevati dal carcere di Marassi e processati sommariamente dal Tribunale Militare, furono uccisi dai nazifascisti per rappresaglia in seguito all'attentato compiuto la sera prima in via XX Settembre da una squadra dei Gruppi di Azione Patriottica (GAP), ai danni di due ufficiali tedeschi, uno dei quali rimase ucciso.

Gli otto, del tutto estranei all'accaduto perché arrestati in precedenza in circostanze diverse, come cospiratori, vennero uccisi da alcuni ufficiali nazisti e della guardia nazionale repubblicana (GNR), dopo che il plotone dei Carabinieri agli ordini del Tenente Giuseppe Avezzano Comes, incaricato dell'esecuzione, si era rifiutato di aprire il fuoco su di loro. I loro nomi: Dino Bellucci, 32 anni, professore; Giovanni Bertora, 31 anni, tipografo; Giovanni Giacalone, 53 anni, straccivendolo; Romeo Guglielmetti, 34 anni, tranviere; Amedeo Lattanzi, 53 anni, giornalaio; Luigi Marsano, 33 anni, elettricista; Guido Mirolli, 49 anni, oste e Giovanni Veronelli, 57 anni, operaio.

Questa mattina, alle ore 10.30, alla presenza delle Autorità civili e militari, è stata commemorato il 74° anniversario dell'eccidio. La cerimonia, preceduta alle ore 10 in via Gobetti dalla deposizione della corona alla lapide che ricorda i Martiri, ha visto schierati i Gonfaloni, un Picchetto d'Onore dell'Arma dei Carabinieri e rappresentanze di militari e di forze di polizia in servizio e in congedo.

L'orazione commemorativa è stata pronunciata dal sindaco di Genova Marco Bucci. Alla cerimonia hanno preso parte anche alcune classi delle scuole.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia all'alba a Sestri Ponente, morto scooterista

  • Cronaca

    Crollo ponte Morandi, ammesse 480 intercettazioni

  • Economia

    Ex Ilva, torna lo Stato: si chiameranno Acciaierie d'Italia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento