menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriaca, picchia il convivente e lo minaccia con un coltello

Una cinquantenne è stata arrestata dalla polizia per il reato di evasione perché si è allontanata senza permesso dall'abitazione dove sta scontando la detenzione domiciliare

Intorno alle 18 di giovedì 30 gennaio 2020 i poliziotti delle volanti sono intervenuti in via San Luca a seguito della richiesta di aiuto di un uomo aggredito, per futili motivi, dalla sua convivente in preda ai fumi dell'alcol. La donna lo aveva dapprima ricoperto di insulti, poi colpito con dei calci e infine minacciato con un coltello da cucina.

Prima dell'arrivo dei poliziotti, l'uomo era riuscito a chiuderla fuori dalla porta di casa e lei, ancora armata di coltello, si era allontanata. Gli agenti l'hanno rintracciata a poche centinaia di metri da casa, intenta a bere una birra con degli amici.

A seguito di controlli la donna, pregiudicata per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, è risultata essere sottoposta alla detenzione domiciliare ed è quindi stata arrestata per il reato di evasione e trattenuta presso le locali camere di sicurezza in vista del rito direttissimo di questa mattina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento