menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assenteismo: vigile genovese indagato per truffa aggravata

"Furbetti" del cartellino, timbrava e poi andava in ambulanza

Vigile ma anche volontario presso una pubblica assistenza, il problema è che svolgeva entrambe le attività contemporaneamente.

Danilo Sarchi, 61enne sovrintendente della polizia municipale di Genova, deve rispondere di truffa aggravata ai danni del Comune, alterazione di dispositivi magnetici e violazione della legge Brunetta, quella contro i cosiddetti "furbetti" del cartellino: secondo l'accusa, timbrava il cartellino e poi andava a casa oppure si recava presso la Croce celeste di San Benigno, tra via di Francia e via Milano, di cui è vice presidente.

Il pubblico ministero ha scritto anche che in un paio di occasioni ha guidato l'ambulanza per andare all'ospedale di Arenzano. L'inchiesta è stata condotta dai colleghi dell'uomo, sezione di polizia giudiziaria: dalle indagini sarebbe emerso che dal 22 febbraio al 22 aprile, su 19 giorni di lavoro ne ha saltati 18.

La richiesta di arresti domiciliari non è stata accolta dal gip, che ne ha invece disposto l'interdizione per sei mesi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento