menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza Montano, da Tursi la conferma: «Al via i lavori di sgombero del sottopasso»

Dopo la scadenza delle proroghe accordate ai commercianti della zona per trovare una nuova location, il Comune annuncia l'intenzione di procedere al più presto con i lavori di messa in sicurezza

Il momento tanto temuto dai commercianti del sottopasso di piazza Montano, nel quartiere genovese di Sampierdarena, è arrivato: il Comune ha annunciato l’imminente sgombero del tunnel su cui si affacciano le quattro attività commerciali che lo occupano, e che avevano già ottenuto due proroghe per rimandare lo sfratto.

«Ragioni di sicurezza», spiegano da Tursi, che in una nota ha fatto sapere che lo sgombero è necessario per dare inizio a lavori finalizzati a  realizzare le «opere di adeguamento idraulico per scongiurare gli allagamenti cui sono soggetti la piazza e il sottopasso dove si trovano i negozi, finanziate nell’ambito del Piano Nazionale 2014/2012 contro il dissesto idrogeologico». 

Una decisione presa già lo scorso giugno e in scadenza (non rispettata) il 10 settembre, alla luce di quelle che sono state definite «insufficienti misure di drenaggio urbano» in caso di forti pioggie, che aveva inevitabilmente scatenato un’accesa polemiche tra i commercianti, preoccupati all’idea di rimanere senza lavoro e per nulla intenzionati ad accettare l’offerta di «ricollocazione» offerta dal Comune, che avrebbe già individuato locali liberi in cui trasferire le attività.

Per i negozianti che ormai da anni fanno parte del tessuto commerciale del quartiere, però, la location è tutto, e il rischio di perdere clienti allontanandosi dalla sede storica è troppo alto, per non parlare del rischio di andare a spendere di più per l’affitto in un periodo di crisi. Al momento solo uno dei commercianti ha accettato il trasferimento, ma gli altri si dovranno presto adeguare: «Di fronte alla necessità della messa in sicurezza del sottopasso e nonostante i reiterati inviti bonari, è assolutamente improcrastinabile procedere allo sgombero dei rimanenti locali per consentire l’avvio dei lavori previsti dal Piano nazionale contro il dissesto idrogeologico».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento