menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampierdarena: rissa per amore, stacca a morsi il dito del rivale

A denunciare quanto accaduto la vittima, che domenica sera si trovava in un bar con un amico quando sarebbe stata aggredita, ricavandone l'amputazione del mignolo

Si è gettato sull’ex marito della compagna, aggredendolo e staccandogli con un morso la falange di un dito prima di darsi alla fuga: autore del gesto un trentenne residente a Sampierdarena, adesso denunciato con l’accusa di aggressione.

Tutto è successo intorno alle 2 in un locale notturno di via Sampierdarena: stando al racconto della vittima, un giovane di 27 anni di origini ecuadoriane, i due si sarebbero incontrati al bancone del bar e sarebbe rapidamente scoppiata una lite degenerata in violenza, con il trentenne che avrebbe morso il mignolo del rivale staccandoglielo di netto e poi sputandolo a terra.

Immediato l’intervento dell’amico della vittima, che insieme con altri avventori del locale sarebbe riuscito ad allontanare l’aggressore accompagnando poi il 27enne, che sanguinava copiosamente, all’ospedale Villa Scassi. Una volta al pronto soccorso i medici avrebbero chiesto di recuperare il dito mozzato per ricucirlo, ma pur essendo tornati a riprenderlo non c’è stato nulla da fare.

Il 27enne ha spiegato alla polizia che l’uomo che l’ha aggredito sarebbe il nuovo compagno della donna da lui sposata nel 2014 e da cui si è ormai separato: i due si sarebbero conosciuti nell’appartamento del padre di lei, dove il trentenne abitava in subaffitto, e innamorati, lasciando i rispettivi compagni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento