Tenta di rapinare due giovani, fermato con lo spray al peperoncino

Da accertamenti, il 26enne è risultato destinatario di due ordini di rintraccio. Al suo curriculum criminale ha aggiunto una denuncia per tentata rapina e resistenza

La Polizia di Stato di Genova ha denunciato un nigeriano di 26 anni per il reato di tentata rapina e resistenza. Intorno alle 21 di sabato 12 settembre il giovane  si è avvicinato a due ecuadoriani di 29 e 26 anni, chiedendo a uno di loro cosa avrebbe provato se lo avesse colpito con dei pugni in faccia. Ha poi iniziato a tastare le tasche dei due giovani intimoriti, alla ricerca di portafogli e oggetti di valore.

Insoddisfatto, si è allontanato continuando a minacciarli mostrando i pugni. Le vittime hanno richiesto immediatamente l'intervento della polizia, che ha intercettato il rapinatore, pochi minuti dopo, in largo Jurse. Alla vista degli agenti il giovane ha cercato di fuggire, percorrendo solo 200 metri prima di essere bloccato da una pattuglia della polizia stradale, intervenuta in ausilio.

Nonostante fosse ormai senza vie di fuga, il ragazzo ha opposto resistenza tanto da costringere gli agenti delle volanti a ricorrere all'uso dello spray urticante. Da accertamenti il 26enne è risultato destinatario di due rintracci: il primo per la revoca della misura d'accoglienza e il secondo per la violazione delle misure di contenimento del covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Neve e ghiaccio in autostrada: scattano blocchi e chiusure, la situazione traffico

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • È arrivata la neve: le foto

  • Famiglia si schianta in autostrada, altro incidente sul Fasce

Torna su
GenovaToday è in caricamento