rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca Sampierdarena / Via Giacomo Buranello

Sampierdarena, proteste per il marciapiede “trappola”: due persone in ospedale

Il tratto all’angolo tra via Buranello e via Giovanetti si è trasformato in un percorso a ostacoli. E il “tappullo” è peggio della versione originale

Un marciapiede diventato una vera e propria “trappola”, soprattutto per le persone più anziane che lo percorrono ogni giorno per andare a fare la spesa nei negozi di quartiere: è ormai un anno che i residenti di via Buranello aspettano che il tratto all’angolo con via Giovanetti venga sistemato, e nonostante l’intervento di Aster pare che il “tappullo” sia peggio del problema vero e proprio. 

Nel corso del tempo, infatti, i sampietrini del marciapiede si sono sollevati creando una sorta di percorso a ostacoli che negli ultimi mesi ha già mietuto diverse vittime: lo scorso novembre una residente è finita in ospedale, da dove è stata dimessa con un mese di prognosi, e più recentemente una pensionata 70enne è caduta poco dopo essere uscita dal suo palazzo, in via Giovanetti, procurandosi una distorsione alla caviglia che l’ha costretta a portare il tutore.

Il marciapiede "trappola" in via Buranello | Foto

Tantissime le segnalazioni al Municipio e alla sezione locale della Municipale, e gli uomini di Aster, alla fine, sono intervenuti. Peccato che l’opera finale sia quasi peggio di quella iniziale, con i sampietrini ancora sollevati e il marciapiede “ondulato” che continua a rappresentare un rischio per i più anziani e per chi si ritrova a percorrerlo senza prestare attenzione.

Da qui la richiesta da parte dei residenti - compreso il titolare del bar che sorge proprio all’angolo con via Giovanetti, e che ha già assistito a decine di cadute - di ripristinare al più presto il marciapiede.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sampierdarena, proteste per il marciapiede “trappola”: due persone in ospedale

GenovaToday è in caricamento