rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Via San Pier d'Arena

Petrolchimico sotto la Lanterna, protesta in Municipio

Commissione consiliare movimentata nel Municipio Centro Ovest. Sul tavolo il progetto di trasferimento di Carmagnani e Superba sotto la Lanterna dopo la chiusura della centrale a carbone

Oltre duecento persone hanno risposto all’appello lanciato dalle Officine Sampierdarenesi per mercoledì 18 luglio, giorno in cui si è svolta una commissione consiliare per discutere del progetto di spostare i depositi chimici sotto la Lanterna alla presenza dell’amministratore delegato di Superba, Alessandro Gentile.

La protesta è stata organizzata a pochi giorni di distanza dalla discussione in consiglio comunale di un’interrogazione dedicata proprio al futuro dei depositi petrolchimici di Multedo. Interpellata dal Movimento 5 Stelle, l’assessore all’Urbanistica, Simonetta Cenci, aveva spiegato che «il Comune di Genova ha dichiarato, con una determinazione dirigenziale dello scorso 20 giugno, il “non contrasto” all’Adeguamento tecnico funzionale dell’Autorità Portuale (riferito al trasferimento sotto la Lanterna, ndr). Unica condizione, che l’insediamento dei depositi non comporti rischio di incidente rilevante per l’ambito urbano».

La parola adesso passa dunque all’Autorità Portuale. E alla luce del fatto che l’ipotesi Cornigliano sembra ormai sempre più lontana, i residenti e le associazioni di Sampierdarena e San Teodoro hanno deciso di fare tutto quanto è in loro potere per far sentire la loro voce contraria. Contrari allo spostamento Officine Sampierdarenesi, Movimento Cinque Stelle, Potere al Popolo, oltre al presidente del Municipio, Renato Falcidia

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petrolchimico sotto la Lanterna, protesta in Municipio

GenovaToday è in caricamento