Bar in bancarotta: imprenditore si finge dipendente e prende la disoccupazione

L'uomo, un 50enne genovese, ha anche "dirottato" i soldi incassati su conti personali sottraendo circa 165mila euro ai creditori

Bancarotta fraudolenta e truffa ai danni dello Stato: con queste accuse è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Genova un imprenditore 50enne genovese, M.C., accusato di avere sottratto fondi ai creditori di una società di cui è titolare per cui è stato dichiarato il fallimento.

Per le fiamme gialle, l’uomo, titolare di un locale ormai chiuso con sede nelle torri Msc di Sampierdarena, avrebbe dirottato somme di denaro verso conti di altre sue società “pulite”, evitando così che, dopo il fallimento del bar, i creditori potessero rivalersi. L’imprenditore si sarebbe inoltre qualificato non come titolare della società, ma come dipendente, riuscendo così a ottenere l’indennità di disoccupazione.

Le indagini sono partite dopo che la società ha dichiarato il fallimento. I finanzieri hanno avviato una serie di controlli, riscontrando alcune irregolarità nei conti. L’imprenditore, infatti, aveva accettato una serie di pagamenti tramite pos collegato al conto di un’altra società esclusa dalla pratica di fallimento, accettando “nero” che versava sempre su altri conti cui aveva accesso e fingendo di cedere beni aziendali a società che non ne sapevano nulla (in certi casi inesistenti) per incassare denaro ed evitare di versarlo nelle casse della società risultata fallita.

In questo modo i fondi necessari per pagare i creditori di fatto venivano “dirottati”, e il conto cui attingere per saldare i debiti risultava vuoto. In parallelo il 50enne - che in passato è già stato coinvolto in manovre di questo genere, e risulta titolare di altre due società - aveva richiesto l’indennità di disoccupazione all’Inps identificandosi come dipendente della società fallita e riuscendo a ottenere 15mila euro.

Stando agli accertamenti della Guardia di Finanza, l’uomo avrebbe sottratto ai creditori circa 165mila euro. Arrestato, si trova ora ai domiciliari, mentre altre due persone - amministratori di diritto della società fallita - sono stati denunciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • È arrivata la neve: le foto

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • Covid, Toti propone la "zona bianca”. E sul Natale: «Più libertà e qualche sacrificio dopo»

Torna su
GenovaToday è in caricamento