menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Estintori - foto di repertorio

Estintori - foto di repertorio

Sampierdarena, il bizzarro "boom" di estintori all'istituto Barabino

Ben 62 per 200 persone e 900 metri quadri di edificio: troppi, secondo Alberto Pandolfo (PD), che ha chiesto spiegazioni in consiglio Comunale

Un bizzarro eccesso di zelo, quello dell’istituto comprensivo Nicolò Barabino di  Sampierdarena, dove le pareti sono letteralmente tappezzate di estintori. Nello specifico, 62 per 200 persone e 900 metri quadrati di edificio disposti su tre piani: un po’ troppi, forse, tanto da spingere Alberto Pandolfo, consigliere comunale del Pd, a chiedere informazioni in consiglio Comunale.

«La quantità eccede la norma, e può costituire un pericolo dal punto di vista dell’ingombro», ha spiegato Pandolfo in Sala Rossa, interpellando l’assessore alla Scuola (con delega all’Edilizia Scolastica), Pino Boero, e chiedendo che la situazione venga riportata alla normalità il prima possibile.

Boero, dal canto suo, dopo avere ammesso la “stranezza” dell’eccessiva presenza di estintori, ha fornito una spiegazione: «Poiché manca la quantità di idranti prescritta dalla legge, qualcuno ha pensato di supplire con gli estintori, evidentemente eccedendo. Insieme al Municipio - ha assicurato - abbiamo nuovamente sollecitato l’attivazione degli idranti». Che dovrebbero venire installati il prima possibile, evitando così che nei corridoi della scuola, al posto di quadri e poster, facciano capolino decine di estintori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento