menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botti cinesi proibiti, 50enne nei guai

La titolare di una tabaccheria di Sampierdarena è stata denunciata dalla Polizia

Una donna di 50 anni titolare di una tabaccheria a Sampierdarena è stata denunciata dalla Polizia per detenzione e vendita di fuochi d'artificio proibiti, non in linea con i requisiti norativi richiesti.

Gli agenti del commissariato di Cornigliano hanno trovato la merce nel corso di un controllo dei negozi per verificare che i fuochi atificiali in vendita in vista dei festeggiamenti per la fine dell'anno fossero in regola. Così non era per una tabaccheria di Sampierdarena dove le forze dell'ordine hanno sequestrato 47 articoli pirotecnici etichettati in lingua cinese ma sprovvisti dell'etichettatura e della classificazione in italiano. Inoltre hanno sequestrato due "bengala" scaduti e altri 37 fuochi artificiali che non erano stati riclassificati come previsto dalla legge. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento