menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampierdarena: pretende che gli agenti gli offrano da bere, poi li aggredisce

Il 26enne ha iniziato a insultare gli agenti e, dopo aver infranto sul bancone la bottiglia di birra che aveva in mano, ha iniziato a minacciarli con il coccio di vetro

La polizia ha arrestato stanotte un albanese di 26 anni che, durante un controllo in un bar di piazza Barabino a Sampierdarena, ha aggredito gli agenti.

L'uomo si trovava al bancone del bar e stava consumando una birra, alla vista dei poliziotti si è parato loro davanti ed ha iniziato prima a pretendere che gli offrissero da bere e successivamente che desistessero dal controllo.

Gli agenti hanno subito cercato di mantenere calma la situazione invitando il soggetto, evidentemente in preda ai fumi dell'alcol, a lasciare il locale, vietando al barista di somministrargli altre bevande alcoliche.

A questo punto il 26enne ha iniziato a insultare gli agenti e, dopo aver infranto sul bancone la bottiglia di birra che aveva in mano, ha iniziato a minacciarli con il coccio di vetro. Ne è scaturita una colluttazione durante la quale l'aggressore è stato privato dell'arma impropria però, a mani nude, è riuscito comunque a colpire i due operatori cagionando loro lesioni guaribili in 2 giorni.

L'uomo, privo di permesso di soggiorno e già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per i reati di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Questa mattina il giudizio per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento