menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Saldi: in centro c'è chi prova a fare il furbo

Il reparto Commercio del corpo di Polizia Municipale ha accertato delle irregolarità nelle vendite a saldo di un negozio di abbigliamento di via Ettore Vernazza, nel centro di Genova. La cifra scontata era in realtà il prezzo pieno dell'articolo

Genova - I saldi possono rappresentare un'occasione per i clienti per acquistare articoli scontati, ma a volte anche una tentazione per i negozianti a tentare di ottenere, magari in maniera fraudolenta, il massimo del guadagno.

Il reparto Commercio del corpo di Polizia Municipale ha accertato delle irregolarità nelle vendite a saldo di un negozio di abbigliamento di via Ettore Vernazza, nel centro di Genova.

L’esercizio indicava il prezzo di alcuni articoli esposti in vetrina con una percentuale di sconto compresa tra il 50 e il 72 per cento. In realtà si trattava del prezzo pieno, antecedente ai saldi, che era stato elevato in misura corrispondente alla percentuale indicata come sconto.

Gli agenti hanno accertato le irregolarità mediante controlli effettuati prima e durante il periodo dei saldi estivi, a seguito di alcune segnalazioni che erano pervenute nei mesi addietro, in occasione dei saldi invernali.

Il legale rappresentante della società titolare del negozio è stato sanzionato per irregolarità nelle vendite a saldo, ai sensi delle legge regionale in materia. Gli stessi agenti accertatori si riservano di denunciare il caso al garante della pubblicità per pubblicità ingannevole.


Le segnalazioni presentate al corpo di Polizia Municipale riguardavano anche un altro esercizio commerciale di abbigliamento, con tre punti vendita in via Venti Settembre, che però è risultato regolare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento