menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il caldo frena i saldi: partenza flop per il primo weekend di sconti

Temperature torride, eventi cittadini e la decisione di non concedere parcheggi gratis hanno condizionato il fischio d'inizio della caccia alle occasioni, spingendo i commercianti addirittura a tenere chiuso la domenica

Partenza in salita per i saldi estivi a Genova, dove complice un weekend dalle temperature torride e la concomitanza di alcuni eventi in città in moltissimi hanno preferito saltare lo shopping in favore di qualche ora di mare o per rifugiarsi in casa e sfuggire all’afa. E infatti, la maggior parte degli esercizi commerciali ha optato per la chiusura domenicale, consapevole del fatto che sarebbero stati in pochi ad avventurarsi per le vie cittadine alla ricerca di occasioni.

A sottolineare il flop della corsa agli sconti è Confesercenti, che punta il dito anche contro la decisione del Comune di non concedere parcheggi gratis, almeno nella zona del centro, ai potenziali acquirenti: «Impossibile anche solo fare un confronto con l'anno scorso perché, di fatto, si è lavorato solo sabato mattina. Con il corteo Human Pride organizzato nel pomeriggio i negozi hanno fisiologicamente sperimentato un calo delle vendite, e il caldo non ha di certo incentivato le persone a fare acquisti», ha spiegato Enrico Malvasi, presidente di Fismo Confesercenti Genova, che proprio in mattinata ha partecipato a Roma a un incontro con i rappresentanti nazionali dell’associazione per trovare soluzioni al problema.

Un fischio d’inizio che aveva lasciato ben sperare, ma che si è rivelato in realtà una falsa partenza: «C’è stata una buona propensione all’acquisto, che riflette il dato nazionale, ma come Genova non siamo in grado di produrre un dato effettivo sull'andamento di questi saldi estivi». Che sarà disponibile, come auspica Malvasi, tra qualche giorno, dopo avere monitorato l’andamento delle vendite durante la settimana. Proprio l’ipotesi di spostare la data d’inizio dei saldi a un giorno infrasettimanale è stata avanzata da diversi commercianti, che hanno sottolineato la propensione dei genovesi a trascorrere il weekend al mare piuttosto che in giro per negozi: «La Liguria è stata protagonista e promotrice di una legge che unificasse la data d’inizio dei saldi a livello nazionale, dunque a oggi non sarebbe possibile prendere una decisione di questo tipo senza tenere conto di tutte le forze in gioco. E’ chiaro comunque che la decisione, per esempio, di non concedere parcheggi gratis ai potenziali acquirenti, diversamente da quanto accaduto per i saldi invernali, evidenzia ancora di più la necessità di un tavolo comune per fare il punto, confrontarsi e individuare nuove strategie».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Paura sul treno, pantografo si stacca e distrugge il finestrino

  • Cronaca

    Costruisce un fucile e si ferisce a un piede

  • Cronaca

    Begato, allarme rifiuti ingombranti e pericolosi abbandonati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento