menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rossella Gattorna con il marito - foto Facebook

Rossella Gattorna con il marito - foto Facebook

Dipendente Amiu muore in un incidente in mare in Tunisia

Rossella Gattorna, 57 anni, lavorava all'ufficio accoglienza del cimitero monumentale di Staglieno. È morta domenica mentre praticava uno sport acquatico nel golfo di Mahdia

“Ciao Ros”. Il saluto a Rossella Gattorna, 57 anni, compare sulla corona di fiori che le dipendenti del cimitero di Staglieno hanno affisso all’entrata, vicino all’ufficio di accoglienza dove la donna, morta in un incidente in vacanza in Tunisia, lavorava.

Gattorna, dipendente di Amiu e originaria di Quezzi, era ospite in un villaggio turistico di Mahdia, cittadina nel golfo di Hammamet, insieme con il marito e alcuni amici. È morta domenica, mentre praticava uno sport acquatico nel corso di un’escursione organizzata dalla struttura: gli accertamenti su cosa sia esattamente accaduto sono ancora al vaglio della polizia locale, che sta collaborando con le autorità italiane. 

Stando alle prime ricostruzioni, però, la donna era assicurata a un paracadute trainato da un gommone, e il forte vento l’avrebbe scaraventata contro un bungalow. L’urto, violentissimo, non le ha lasciato scampo. Ferita anche l’amica che era con lei, e che con lei partecipava all’escursione.

Al momento della tragedia era presente anche il marito, che ha già rilasciato la sua testimonianza. La salma dovrebbe tornare in Italia nei prossimi giorni, una volta terminati gli accertamenti e ricevuto il nullaosta. Nel frattempo Amiu ha già espresso massima vicinanza e solidarietà alla famiglia della 57enne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento