menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tari: ritardi nella consegna delle bollette, il Comune esclude aggravi per i contribuenti

Non tutti i genovesi hanno ricevuto a casa la Tari a causa di un problema nel recapito delle bollette. Ma dal Comune assicurano che non ci saranno sanzioni per chi pagherà in ritardo

A causa di un problema tecnico nel processo di postalizzazione dell'acconto Tari 2020, non tutte le 280mila bollette domestiche sono state recapitate entro il 20 giugno, come era stato programmato, ma si sono registrati ritardi. In conseguenza, il Comune comunica che per i cittadini non ci sarà alcun aggravio per i versamenti della prima rata o della rata unica effettuati dopo la scadenza del 30 giugno.

Il ritardo nel recapito delle bollette è stato determinato dal fornitore esterno del servizio di postalizzazione e non è imputabile al Comune che, in ogni caso, si scusa con la cittadinanza per il disagio. Con l'occasione si ricorda che è possibile ricevere i prossimi avvisi Tari via mail compilando il modello disponibile al seguente link https://smart.comune.genova.it/form/tari-mail.

Inoltre alla pagina https://smart.comune.genova.it/sezione/fascicolo-digitale-del-cittadino è disponibile il Fascicolo del Cittadino nel quale è presente 'La mia Tari' (sotto-fascicolo 'io Contribuente'), accessibile per tutti i cittadini residenti a Genova tramite credenziali Spid o Cie con cui, ad oggi, è possibile visualizzare tutti i dati che consentono il pagamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Dati positivi, oggi saremmo in zona gialla»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento