rotate-mobile
Cronaca Mele

Carne di coccodrillo nel menù, maxi sequestro a Mele

Dieci chili di bistecche di coccodrillo sequestrate dal corpo forestale al ristorante Altrimenti di Mele. Puniti grossista e importatore per una carne considerata illegale nella cucina italiana

Genova - Dieci chilogrammi di carne di coccodrllio sequestrati a Mele. Questo il bilancio del blitz del corpo forestale in un ristorante del ponente genovese, l'Altrimenti.

Il titolare della braceria aveva acquistato il prodotto da un grossista bolognese, che a sua volta l'aveva comprata da un imprenditore genovese. In totale si trattava di ben due quintali di coccodrillo provenienti dal Sud Africa e smistati in Belgio.

La carne di coccodrillo è un prodotto illegale per la cucina italiana, già nel 2008 c'erano stati degli abusi, con il repentino intervento del Ministero della Salute. Questa volta ad essere puniti sono stati grossista e importatore, il primo per non aver etichettato la carne in lingua italiana, il secondo per non aver compilato il registro Cites, ufficio che tutela flora e fauna minacciata da estinzione. Nessun provvedimento per il ristoratore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carne di coccodrillo nel menù, maxi sequestro a Mele

GenovaToday è in caricamento