Cronaca Castelletto / Piazza dei Cappuccini

Vuole saltare la coda per mangiare alla mensa dei frati, finisce in manette

Un 41enne ha creato scompiglio alla mensa dei frati Cappuccini, rendendo necessario l'intervento dei carabinieri. Una volta in caserma, l'esagitato ha aggredito violentemente i militari, che lo hanno arrestato

Alle 13 di ieri, dalla mensa dei poveri dei frati Cappuccini a Castelletto è stato segnalato che uno straniero in coda per mangiare stava disturbando e litigando con altri, perché voleva passare davanti. La pattuglia giunta sul posto ha rintracciato il 41enne ghanese, che si stava allontanando.

Poiché privo di documenti e di permesso di soggiorno, l'uomo è stato condotto in caserma a San Giuliano per essere sottoposto agli accertamenti identificativi di rito. Tutto si sarebbe concluso con una denuncia in stato di libertà per il reato di clandestinità. Invece l'uomo, per non farsi foto-segnalare, ha cominciato a dare in escandescenze, colpendo i carabinieri a lui vicini con spintoni, calci e pugni.

Il 41enne ha poi tentato di darsi alla fuga, senza una meta precisa, ma nella concitazione è caduto a terra, dove poi è stato definitivamente immobilizzato.

Dichiarato in arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale è stato prima condotto al pronto soccorso del San Martino per le prime cure del caso e quindi trasferito al reparto psichiatria, dove viene attualmente piantonato.

Tre militari hanno riportato lesioni dai 5 ai 7 giorni, diagnosticate dai sanitari dell'ospedale Galliera. Il ghanese, una volta dimesso, sarà processato con rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole saltare la coda per mangiare alla mensa dei frati, finisce in manette

GenovaToday è in caricamento