Cronaca Centro Storico / Via di Sottoripa, 1

Sottoripa, bottigliate e bastonate in un bar: due arresti

Secondo episodio di violenza nel giro di un solo giorno dopo l'aggressione ai poliziotti in zona Pré. Stavolta i protagonisti sono due uomini che si sono accaniti su un terzo durante una rissa tra ubriachi

Ancora un episodio di violenza nella giornata di sabato in un bar del centro storico, dopo l’aggressione da parte di un gruppo di uomini a due poliziotti che stavano tentando di bloccare uno spacciatore in fuga. Questa volta la rissa è scoppiata in un locale in zona Sottoripa, dove tre uomini si sono accaniti su un terzo a colpi di bastone e bottiglia, secondo la ricostruzione dei fatti il malcapitato era un barista che aveva reclamato il pagamento di alcune birre da parte dei tre.

La segnalazione alla centrale operativa della questura è arrivata intorno alle 19.30: a chiamare il titolare del bar, che ha chiesto l’intervento delle volanti per sedare una rissa scoppiata fra quattro uomini, tre di origini ecuadoriane ed età compresa tra i 23 e i 33 anni e un 18enne anche lui di origini straniere. Stando al suo racconto, i tre stavano bevendo quando è iniziata una discussione per motivi banali, rapidamente degenerata con aggressione al barista.

I poliziotti sono arrivati sul posto nel giro di pochi minuti, riuscendo a impedire che la lite degenerasse ulteriormente in conseguenze gravi. Entrando nel bar, infatti, hanno subito notato i tre uomini accanirsi su quello più giovane, uno con un bastone recuperato dentro il locale, l’altro con una bottiglia

Gli agenti sono subito intervenuti bloccando tre contendenti mentre uno è riuscito a fuggire: il 18enne è stato accompagnato in ospedale, dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di 7 giorni, mentre i due aggressori sono stati arrestati con l’accuse di lesioni personali aggravate in concorso.

Successivamente il terzo aggressore si è presentato spontaneamente in Questura ed è stato denunciato a piede libero.

Un episodio che ha fatto ulteriormente salire la preoccupazione tra i residenti e i titolari di attività commerciali nella zona, che da tempo ormai convivono con una situazione sempre più esplosiva che spesso degenera in violenza. Oltre all'aggressione di sabato mattina ai danni di due poliziotti, soltanto due settimane fa un uomo che passeggiava in via Turati con la moglie e la figlioletta di 6 anni era stato colpito in pieno volto con un pugno da uno sconosciuto che stava fuggendo da una rissa, e che aveva fatto perdere le sue tracce in zona Porto Antico. 

«Siamo terrorizzati - aveva ammesso a Genova Today la moglie dell'uomo consolando la figlia in lacrime - Eravamo appena usciti di casa, stiamo parlando delle 8 di sera, non di mezzanotte. Ci sentiamo abbandonati»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottoripa, bottigliate e bastonate in un bar: due arresti

GenovaToday è in caricamento