rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Riaperta a doppio senso la statale 35 dei Giovi: era chiusa da gennaio

Le lavorazioni effettuate, per circa 5 milioni e 250 mila euro, servono per realizzare una galleria paramassi, attualmente in fase di progettazione definitiva, con un investimento complessivo 15 milioni di euro

È stata riaperta nel pomeriggio di lunedì 25 luglio a doppio senso di marcia la statale 35 dei Giovi, chiusa in via preventiva il 15 gennaio scorso a seguito di una frana.

Il cantiere, gestito da Anas, ha visto la realizzazione di una struttura metallica a garanzia delle condizioni di sicurezza, con il consolidamento strutturale e il ripristino del muro di contenimento lato monte. Le lavorazioni effettuate, per circa 5 milioni e 250 mila euro, sono funzionali alla realizzazione di una galleria paramassi, attualmente in fase di progettazione definitiva, con un investimento complessivo 15 milioni di euro.

Il cantiere era stato aperto l’8 febbraio scorso per realizzare il disgaggio e pulizia del versante, la rimozione del materiale franato, rafforzamenti superficiali e profondi, l’installazione di reti paramassi oltre al posizionamento di un sistema di sensori per il monitoraggio continuo delle pendici.

L’intervento sul versante proseguirà fino ad aprile del prossimo anno, con possibili limitazioni temporanee della viabilità, sulla base dell’avanzamento delle attività in programma.

A giugno, per protestare contro la chiusura della strada, si era tenuta anche una partecipata protesta in valle Scrivia e i commercianti avevano chiesto i danni ad Anas.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaperta a doppio senso la statale 35 dei Giovi: era chiusa da gennaio

GenovaToday è in caricamento