menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rezzoaglio: mostra ai carabinieri documento falso rubato, arrestato

Un soggetto gravato da numerosi precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale è stato arrestato dai carabinieri nei pressi di una frazione di Rezzoaglio

Ieri sera, nel corso di un servizio predisposto per la prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, i carabinieri della stazione di Santo Stefano d'Aveto, coadiuvati dal personale dell'aliquota operativa della compagnia, hanno arrestato, in flagranza un colombiano 35enne, positivo a un controllo presso la banca dati delle forze di polizia, in italia senza fissa dimora. 

L'uomo è stato individuato dagli operanti durante un servizio per il controllo del territorio, in quanto si aggirava con fare sospetto in una frazione del comune di Rezzoaglio. Il suo girovagare ha insospettito i militari, che l'hanno sottoposto a controllo.

Gli immediati accertamenti hanno consentito di scoprire che il nominativo riportato sulla carta d'identità era pressocché sconosciuto agli archivi di polizia; mentre il controllo del numero del documento è risultato appartenere a una carta d'identità rubata nel 2014, insieme ad altri 250 documenti simili, in bianco, presso un ufficio anagrafe di un Comune siciliano.

La successiva sottoposizione dell'uomo ai rilievi dattiloscopici ha svelato la sua reale identità e che quindi si trattava di soggetto gravato da numerosi precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale che, all'atto del controllo, aveva fornito false generalità esibendo un documento falsificato.

A conclusione di tutte le verifiche del caso, l'uomo è stato arrestato, poiché ritenuto responsabile di possesso e uso di carta d'identità valida per l'espatrio contraffatta, false attestazioni a pubblico ufficiale sulle proprie generalità e ricettazione del documento falsificato, provento di furto da un ufficio anagrafe siciliano.

L'arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della compagnia carabinieri di Sestri Levante, a disposizione dell'autorità giudiziaria genovese, in attesa del rito direttissimo fissato per questa mattina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento