menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Armando Siri

Armando Siri

Armando Siri, Conte propone la revoca del sottosegretario

Alla revoca si è arrivati dopo un lungo confronto, nato in seguito alla notizia dell'iscrizione del sottosegretario genovese nel registro degli indagati per corruzione dalla Procura di Roma

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte intende presentare al presidente della Repubblica Sergio Mattarella la proposta di revoca dell'incarico di sottosegretario ad Armando Siri. Durante la riunione del Consiglio dei ministri di questa mattina, il premier ha spiegato la scelta.

Ora il presidente della Repubblica Mattarella dovrebbe procedere con la revoca. Dopo la relazione del presidente del Consiglio si è svolto il dibattito tra i ministri di Lega e Movimento 5 stelle con intervenuti dei diversi ministri, a cominciare dai due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

Alla revoca si è arrivati dopo un lungo confronto, nato in seguito alla notizia dell'iscrizione del sottosegretario genovese nel registro degli indagati per corruzione dalla Procura di Roma.

L'inchiesta in cui è coinvolto è nata a Palermo e tocca anche Paolo Arata, ex deputato di Forza Italia responsabile del programma della Lega sull'Ambiente: l'accusa rivolta a Siri, 47 anni, è di avere ricevuto denaro per modificare un norma da inserire nel Def 2018 che avrebbe favorito l'erogazione di contributi per le imprese che operano nelle energie rinnovabili (norma che non è poi stata approvata). L'ipotesi investigativa è che Arata abbia fatto da tramite con Siri e per l'ex parlamentare l'accusa è di concorso in corruzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento