menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Recco, tutti in piazza per protestare contro le nuove Aree Blu

Decine le persone che si sono date appuntamento in piazza Nicoloso per una presidio e una raccolta firma contro il raddoppio dei parcheggi a pagamento

Sono state decine le persone che ieri sono scese in piazza a Recco per protestare contro la decisione, da parte del Comune, di ampliare le aree Blu e il numero dei parcheggi a pagamento.

L’appuntamento era per le 16 in piazza Nicoloso, davanti alla sede del Comune, per dare vita a un presidio con striscioni e cartelli: un’iniziativa nata su Facebook con la creazione di una pagina ad hoc, “No ai nuovi parcheggi a pagamento a Recco”, preceduta da una raccolta firme che ha superato le 2mila sottoscrizioni. Per i promotori, il raddoppio dei parcheggi a pagamento pensata dal sindaco Dario Capurro sarebbe “un danno economico, non solo nei confronti del commercio e del turismo ma anche a svantaggio degli abitanti del comprensorio Golfo Paradiso”.

Le raccolta firme, proseguita per tutto il pomeriggio, è finalizzata a presentare poi un ricorso al Tar per tentare di bloccare il provvedimento.

Photocredit: Pagina Facebook 'I mugugni di Recco'

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento