menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite per i cani, il pallanuotista Pietro Figlioli accoltellato

L'atleta azzurro sarebbe stato aggredito sul lungomare durante un banale litigio. Fermato l'aggressore, le sue condizioni non sono gravi

Paura in mattinata per il pallanuotista azzurro e attaccante della Pro Recco Pietro Figlioli, ferito al volto con un coltello durante una lite.

Stando alle ricostruzioni, l’atleta 31enne si trovava sul lungomare a passeggio con il figlioletto di un anno e il cane, quando ha incrociato un altro uomo con il rispettivo cane. Tra i due animali sarebbe scoppiata un po’ di baruffa, e il proprietario del secondo cane avrebbe improvvisamente estratto il coltello menando un fendente all’indirizzo di Figlioli, ferendolo al mento prima di darsi alla fuga scagliando l’arma nel torrente.

Inseguito e circondato da alcuni passanti, l’aggressore è stato consegnato ai carabinieri, chiamati nel frattempo, mentre il pallanuotista è stato medicato dalla Croce Verde. Le sue condizioni non sono gravi, e il bimbo, che stando ai testimoni durante la colluttazione era in braccio al papà, è illeso.

Photo credit: Paolo Zeggio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Vaccini covid, Astrazeneca per le persone tra 60 e 79 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento