menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio al maestro Gallieno Ferri: morto a 87 anni il papà di "Zagor"

Storico fumettista, nel 1960 con Sergio Bonelli aveva creato il "Spirito con la scure", cui si dedicava con passione ancora oggi. Aveva da poco festeggiato il compleanno

Mondo del fumetto in lutto per la scomparsa di Gallieno Ferri, storico disegnatore e creatore grafico di Zagor, che si è spento ieri all’età di 87 anni nella sua Genova. 

La notizia è stata confermata dalla Sergio Bonelli Editore, la casa editrice milanese per cui Ferri, nato a Rivarolo il 21 marzo 1929, nel 1961 aveva creato uno dei personaggi cult della storia del fumetto italiano: diplomato in ragioneria, si era appassionato sin da giovanissimo al disegno e all’illustrazione e nel 1948 vinse un concorso indetto dall’editore Giovanni De Leo, che gli affidò il compito di disegnare le avventure di ‘Il fantasma verde’ e ‘Piuma Rossa’, pubblicate nel 1949.

Negli anni successivi Ferri collabora con il mercato internazionale, soprattutto francese, concentrandosi sul western, sino a quando, nel 1960, attira l’attenzione di Sergio Bonelli, con cui crea un sodalizio che ha portato alla nascita di Zagor, di cui disegnerà anche tutte le copertine, ancora oggi in edicola dopo 55 anni di grande successo: «Creando lo Spirito con la Scure, Guido Nolitta (alias Sergio Bonelli) e Gallieno Ferri avevano intenzione di dare vita a un personaggio che incontrasse il favore dei più giovani, senza però scivolare nell'infantilismo che caratterizzava alcune pubblicazioni, pur di grande successo, dell'epoca - si legge sul sito della casa editrice - Un eroe forte, giusto e dal fisico prestante che potesse vivere da protagonista racconti che racchiudessero tutti gli elementi più tipici delle storie d'avventura, arricchendo la tematica con ingredienti presi da altri generi narrativi».

Ferri aveva da poco festeggiato il compleanno nella sua casa di Mulinetti, dove viveva ormai da anni portando avanti il suo lavoro e collaborando attivamente all’organizzazione di eventi e mostre sul fumetto: «Con lui, scompare un punto di riferimento per il fumetto avventuroso italiano - è l’omaggio della Bonelli Editore, e di tutti i fan del maestro - Non svaniscono, però, le emozioni che ci ha saputo regalare con il suo tratto. Ricordi preziosi e indelebili per cui lo ringrazieremo in eterno». I funerali si celebreranno mercoledì 6 aprile nella chiesa di Megli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento