menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
credits Facebook@Giovanni Toti

credits Facebook@Giovanni Toti

Maltempo: Toti e i sindaci del Levante a Recco per fare il punto su emergenza e danni

A Recco ancora mille utenze al buio, tanti interventi su tutto il territorio per liberare le strade dagli alberi e dalle tegole dei tetti cadute sull'asfalto. La Regione sta valutando la possibilità di chiedere lo stato di calamità naturale

Incontro importante, questa mattina, nella sala consiliare del Comune di Recco insieme al Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

Seduti ai tavoli con Dario Capurro, primo cittadino di Recco, tutti i sindaci del Levante come Rapallo, Bogliasco, Santa Margherita Ligure e Portofino; insieme a loro anche i primi cittadini di Santa Margherita, Uscio, Avegno, Zoagli e di tutte quelle località in cui il maltempo di ieri ha creato danni ingenti.

Il Presidente Toti, insieme all'assessore alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone, ha raccolto dati, numeri cifre e appunti sulle criticità più importanti e sulle emergenze da gestire.

A questo link il video dell'intervento del governatore della Liguria.

A questo link invece il punto sugli interventi e sulla viabilità dopo la giornata di maltempo.

LA REGIONE VALUTA LA POSSIBILITÀ DI RICHIEDERE LO STATO DI CALAMITÀ NATURALE 

«Andremo verso un'unica centrale operativa di Protezione Civile destinata all'antincendio, al dissesto idrogeologico e a qualsiasi allarme sul territorio aperta 24 ore su 24, per fornire ai sindaci un presidio sempre a disposizione, anche in caso di allerte minori e situazioni molto locali che non competono a oggi l'apertura della sala operativa» ha commentato il Presidente della Regione Giovanni Toti.

La Regione Liguria sta valutando la possibilità di richiedere lo stato di calamità naturale. In ogni caso, ha spiegato il governatore, prima verranno risolte le urgenze, poi ci si concentrerà sui numeri: «Interverremo su tutte le emergenze di competenza della Protezione Civile Regionale - ha detto Toti rivolgendosi ai sindaci - fateci sapere se c'è qualche famiglia in grave difficoltà, che stanotte non può rientrare a casa, senza elettricità o acqua, in modo da poterla aiutare e chiudere la fase di emergenza vera e propria. Dopodiché cominceremo a ragionare sui danni. Interesseremo la Protezione Civile nazionale da ieri in contatto con l'assessore Giampedrone. Da lunedì possiamo mobilitare anche i nostri tecnici per una stima generale».

A RECCO MILLE UTENZE ANCORA AL BUIO

«Oltre 100 persone stanno procedendo alla riattivazione delle linee di media e bassa tensione nelle zone colpite - ha detto il sindaco di Recco Capurro dopo un incontro con Enel - tenendo conto che tra Nervi, Chiavari e Torriglia, sono migliaia le utenze su cui è necessario intervenire. Al momento ancora quasi 1000 utenze si trovano al buio, stamane erano circa 1400. I tecnici contano di ristabilire la connessione elettrica della maggior parte delle utenze nella giornata di oggi».

INTERVENTI E CONTROLLI A SANTA MARGHERITA LIGURE

Anche il vicesindaco di Santa Margherita Ligure Emanuele Cozzio, con delega alla Protezione Civile, ha partecipato questa mattina a Recco all’incontro richiesto dal Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti con gli amministratori delle zone investite dal maltempo di ieri. «Sul nostro territorio abbiamo contato una quarantina di situazioni tra interventi e controlli - ha spiegato Cozzio - fortunatamente i danni che abbiamo subito sono molto minori rispetto ai comuni del golfo Paradiso. Prosegue comunque la verifica in tutte le zone». Già questa mattina gran parte delle criticità erano terminate o in via di risoluzione e si sta lavorando per pulire al meglio la città. Il sindaco di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni, commenta: «A nome dell'Amministrazione e dei cittadini di Santa Margherita Ligure sono orgoglioso di ringraziare tutte le persone che con professionalità, senso civico e passione hanno operato prima, durante e dopo l’emergenza di "allerta rossa": i Vigili del Fuoco, la Polizia Locale, i Carabinieri, Vab Gruppo Lupo, Radio Club Levante, Associazione Nazionale Carabinieri, Croce Rossa e i dirigenti e tutte le maestranze del comune (operai, giardinieri, operatori ecologici, personale delle cooperative)».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

  • Costume e società

    Genova, quando i bambini andavano al mare con le "braghe redoggiae"

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento