menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lei lo lascia e lui prende la figlia di 5 anni e fugge in Calabria

Ieri sera c'è stata l’ennesima lite tra due giovani conviventi, dalla cui burrascosa relazione è nata una bambina di quasi 5 anni. Il giovane di 24 anni ha sottratto la figlia, tentando di raggiungere la Calabria

Ieri sera c'è stata l’ennesima lite tra due giovani conviventi, dalla cui burrascosa relazione è nata una bambina di quasi 5 anni. L'affidamento della bimba è diventato motivo di contrasto tra i due genitori da quando la madre, 22enne, alcuni mesi fa ha deciso di troncare il rapporto.

Al culmine del litigio il padre, 24enne, ha minacciato la compagna di portare via la bimba e di non farla più vedere alla madre. Poi è passato alle vie di fatto: ha preso in braccio la figlia e si è diretto in camera da letto, dove ha iniziato a mettere in una valigia i vestiti della bambina.

La piccola però si è svincolata dalla presa del padre ed è corsa dalla mamma, che a quel punto è scappata fuori da casa e si è rifugiata da una vicina. Immediatamente sono state raggiunte dall’uomo, che ha suonato insistentemente alla porta della vicina, ancora ignara delle sue intenzioni e convinta di poter fare da paciere, come già avvenuto in passato.

Il giovane però, senza dire nulla, ha ripreso con sé la figlia ed è tornato a casa, seguito dall’ignara vicina mentre la madre stava contattando il 113. Qui ha recuperato in fretta e furia la borsa e si è allontanato dallo stabile, facendo perdere le proprie tracce, prima dell’arrivo della prima volante di polizia.

Gli agenti, una volta intuito quel che era avvenuto, hanno diramato una nota di ricerca per l’autovettura in uso all’uomo e l'hanno cercato agli indirizzi dei parenti di Genova, senza però rintracciarlo.

Le verifiche svolte nella banca dati delle Forze di Polizia nelle ore successive hanno consentito di accertare che l’uomo era stato controllato a mezzanotte in un’area di sosta dell’Aurelia, all’altezza di Orbetello.

Si è così capito che la meta dell’uomo poteva essere la Calabria, regione d’origine del giovane. È quindi stata diffusa una nota di rintraccio a tutte le sale operative della Polizia Stradale e, poco dopo le 5 di stamattina, la vicenda si è conclusa positivamente con il rintraccio di padre e figlia da parte di una pattuglia della Stradale di Lagonegro.

Sempre stamani la madre è partita per la Basilicata, per riabbracciare la figlia, mentre il padre sarà denunciato per il reato di sottrazione di minori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento