menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Banda degli androni: nuova ordinanza di custodia cautelare

Veli Muca è ritenuto uno dei responsabili delle due rapine a danno di anziani in via Caffa e in corso Europa avvenute a marzo 2012. L'abanese di 25 anni dopo si era recato in un compra oro a vendere la refurtiva con un documento falso

A seguito degli arresti effettuati nelle scorse settimane a carico della 'banda degli androni', gli agenti della IV sezione contrasto alla criminalità diffusa della Squadra Mobile, nell’ambito dell’attività d’indagine volta al contrasto del fenomeno delle rapine ì caratterizzate da 'strappi' di collanine in oro, ha svolto approfondimenti investigativi e questa mattina, venerdì 8 giugno 2012, ha notificato un’ulteriore ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Genova, a Veli Muca, albanese di 25 anni responsabile dei reati di ricettazione e di sostituzione di persona.

Il provvedimento è scaturito dagli accertamenti effettuati dagli agenti sulle rapine consumate con violenza il 24 ed il 28 marzo 2012 ai danni di due signore anziane, già addebitate al gruppo di albanesi di cui fa parte anche Veli Muca. In particolare il 24 marzo in via Caffa una signora di 70 anni, nel rientrare da alcune commissioni, era stata seguita sulle scale fino alla porta d’ingresso della sua abitazione da due giovani che, dopo averle tappato la bocca, l’avevano scaraventata a terra strappandole di dosso una collana d’oro ed un prezioso orologio; il 28 marzo, con le stesse modalità in corso Europa una signora di 79 anni veniva rapinata della collana in oro e del proprio orologio mentre attendeva l’ascensore della sua abitazione.


Veli Muca, già detenuto presso la Casa Circondariale di Asti perché ritenuto uno dei due responsabili dell’aggressione del 24 marzo, ha effettivamente conferito presso un esercizio commerciale di compra oro gli oggetti preziosi provento di rapina, utilizzando una carta d’identità romena evidentemente contraffatta e non corrispondente alla sua vera identità. Continuano le indagini per valutare il coinvolgimento della 'banda degli androni' anche in altri episodi delittuosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento